Continuamente si annunciano fulmini su Medjugorje. Venerdì sera è tornato alla carica il sito di Gianluca Barile. E’ lo stesso che nel giugno scorso lanciò questo dirompente titolo: “Medjugorje, il Vaticano boccia le apparizioni ed isola i veggenti”.

A quel tempo si scatenò una polemica fra vaticanisti e alla fine si appurò che non c’era stata nessuna bocciatura vaticana delle apparizioni, ma che in effetti erano in arrivo provvedimenti dell’ex S. Uffizio. Tuttavia ancora nulla era stato deciso e tutto era rimandato all’autunno.

L’altroieri lo stesso sito ha lanciato questo titolo: “Medjugorje, dal Vaticano nuova bocciatura per i ‘veggenti’: ‘basta testimonianze in parrocchia’ ”. Continua

Nei giorni scorsi su Medjugorje è scoppiata una guerra fra vaticanisti. Secondo alcuni di loro, mercoledì 24 giugno, si sarebbe tenuta l’assemblea plenaria della Congregazione per la Dottrina della Fede sul dossier Medjugorje e avrebbe deciso misure durissime. Continua

Nel “popolo di Medjugorje” c’è molto smarrimento e si sentono qua e là insoliti accenti polemici, dopo l’annuncio di un prossimo pronunciamento della Chiesa (che si ritiene severo) sulle apparizioni, dopo l’ennesima proibizione di un raduno pubblico con uno dei veggenti e soprattutto dopo l’ennesima battuta sarcastica di papa Bergoglio sulle apparizioni. Continua

Com’è noto pare che la Santa Sede a breve possa pronunciarsi su Medjugorje o comunque fornire una serie di direttive relative a questo fenomeno. Mi pare una cosa buona e giusta.

E sono francamente sconcertato da un certo allarmismo e addirittura dagli attacchi (su alcuni giornali e siti internet) che già stanno partendo contro l’autorità ecclesiastica per questa annunciata presa di posizione. Continua

Il 9 novembre c’è stato un messaggio straordinario dato a Vicka. Una persona mi scrive: “E’ la prima volta che la Madonna a Medjugorje in 33 anni dice di pregare per la Chiesa, fino ad ora aveva chiesto di pregare per i sacerdoti, ma mai direttamente di pregare per la Chiesa”.

Io non so se è davvero la prima volta (dal controllo che hanno fatto persone esperte sembra proprio che sia così).
Ma certamente la Madonna in questo messaggio (sobrio, realistico, ben concreto e materno) si mostra molto, molto preoccupata per la Chiesa.
Io credo che questo appello vada preso molto sul serio (anche se ovviamente va sempre ricordato che si tratta di rivelazioni private, quindi non vincolanti per i fedeli e su cui ancora non c’è l’approvazione della Chiesa).

Ecco il messaggio:

“Cari figli ho ancora da darvi tanti messaggi, ma intanto iniziate a vivere i messaggi che vi ho già dato!
Aprite i vostri cuori e PREGATE PER LA CHIESA. LA CHIESA E’ TANTO BISOGNOSA DELLE VOSTRE PREGHIERE.
Andate nella Pace del Signore cari figli miei”.

La situazione della Chiesa evidentemente allarma la Madonna.
C’è qualcuno che La ascolta veramente? In quanti preghiamo con questo Suo cuore?

Continua

Novità per Medjugorje. Venerdì scorso ha ufficialmente concluso i suoi lavori la Commissione internazionale di inchiesta, istituita da Benedetto XVI e presieduta dal cardinale Camillo Ruini, sulle apparizioni della Madonna iniziate nel 1981.

Continua

Col ritorno del papa emerito in Vaticano ho fatto una sorta di sogno, uno di quei sogni a occhi aperti che sono talora ispirati da voci e boatos che circolano in diversi ambienti.

Ho dunque “sognato” di ricevere la notizia secondo cui Joseph Ratzinger intende recarsi a Medjugorje. Continua

La strage di cristiani perpetrata anche domenica scorsa in una chiesa della Nigeria (circa 19 morti) si aggiunge alle altre che – ormai da mesi – insanguinano le chiese quasi ogni domenica in Nigeria e in altri paesi centroafricani. Continua

La Passione della Chiesa, che è in corso, è stata profetizzata per filo e per segno. Qualunque cosa si pensi delle moderne apparizioni della Madonna, i documenti parlano chiaro.   Continua

“Avendo volto lo sguardo verso quel lato, vidi la Santissima Vergine all’altezza del quadro di san Giuseppe. La sua statura era media e la sua bellezza tale che mi è impossibile descriverla”.

Così suor Caterina Labouré parlando delle apparizioni del 1830. Continua